È arrivato THRON 7… e noi non siamo mai stati così Trono

La nostra piattaforma leader tra i PIM nel report Info-Tech

Qualche giorno fa Info-Tech, società di ricerca e consulenza IT canadese, ha inserito THRON tra i leader del suo Data Quadrant Report - Product Information Management.

Una nuova conferma che la nostra visione va incontro a quello di cui hanno davvero bisogno i brand.

Perché è solo quando gli asset e i prodotti vengono gestiti insieme che si può contare su un’unica fonte di verità, su un Trono.

E con l’arrivo di THRON 7, questo è più vero che mai.

Indice:

 

THRON tra i migliori PIM provider secondo Info-Tech

Info-Tech ha pubblicato il suo Data Quadrant Report - Product Information Management 2022.

Gli analisti hanno analizzato le 30 principali soluzioni a livello mondiale per gestire le informazioni di prodotto in termini di parco clienti e funzionalità. Tra queste, hanno poi selezionato 13 software.

Oltre 270 valutazioni da parte dei clienti, focalizzate sul gradimento delle funzionalità applicative e sulle competenze dei vendor, hanno permesso di sviluppare un quadrante suddiviso in quattro categorie: Leader, Product Innovator, Service Star e Challenger.

THRON è tra i Leader provider di soluzioni di Product Information Management.

Data Quadrant Report InfoTech

In particolare, la nostra piattaforma primeggia per la facilità di implementazione, il supporto clienti e le funzionalità di Digital Asset Management.

Un riconoscimento particolarmente importante non solo per i risultati ottenuti da THRON in termini di Product Information Management. THRON, infatti, si differenzia da tutti gli altri vendor presenti nel report in quanto è l’unica piattaforma, tra quelle selezionate da Info-Tech, a gestire in maniera unificata asset digitali e prodotti.


La nostra gestione unificata di contenuti multimediali e prodotti viene da lontano

Non si tratta di un traguardo casuale.

Abbiamo chiaro da sempre quanto sia importante gestire da un’unica piattaforma non solo immagini, video, audio e documenti ma anche i dati e le informazioni dei prodotti che rappresentano.

Solo una soluzione che adotta un approccio di questo tipo abbatte i silos tipici delle realtà in cui PIM e DAM viaggiano su binari distinti, azzerando i costi necessari per sincronizzare di continuo asset e informazioni.

Senza contare che un’unica piattaforma abilita esperienze di massima qualità sui canali finali.

Lo sanno bene i nostri clienti, che si sono affidati a noi per governare da un unico punto le tre fasi chiave del ciclo di vita di asset e prodotti: import, arricchimento e distribuzione.

Il risultato? Una governance a 360° dei contenuti, intesi come unione di asset multimediali e dati di prodotto.

DAM e PIM

Gli analisti incoronano la nostra visione di Trono

Si tratta di un nuovo riconoscimento in questo 2022, dopo quello di Forrester che, di recente, ci ha inseriti nel proprio report NowTech MRM 1Q 2022, premiando la flessibilità della nostra piattaforma, in grado di gestire in modo integrato anche i flussi digitali.

Gli analisti, quindi, riconoscono la capacità di THRON di superare la semplice gestione dei digital asset.

Riconoscimento, quello di Info-Tech, che arriva a pochi giorni dal rilascio della nuova generazione della nostra piattaforma.

Oltre a renderci molto orgogliosi, le attenzioni degli analisti e il gradimento dei nostri clienti ci confermano che la strada intrapresa è quella di cui i brand hanno bisogno per affrontare presente e futuro.

È difficile poter contare su una governance reale se lavorando si salta tra applicativi differenti e si perde tempo a sincronizzare informazioni presenti in software diversi, che diventano veri e propri silos.

Per questo continuiamo a spingerci oltre la definizione tradizionale di DAM, adottando una visione sempre più rotonda di contenuto, capace di inglobarne tutte le sue sfaccettature.

Siamo una piattaforma convergente, nella quale i contenuti multimediali e quelli di prodotto sono al centro. Un unico strumento che non si limita ad essere DAM ma è in grado di sostituirsi al PIM.

Immagini e video, certo, ma anche i dati e le informazioni relative ai prodotti che rappresentano, i processi per crearli, arricchirli e approvarli, fino ad arrivare alla loro distribuzione, da ottimizzare per garantire la migliore esperienza dei clienti sui canali finali.

 

 

Il successo di un brand deriva dalla governance totale di tutti questi elementi, non dalla loro somma.

È proprio questa l’essenza di THRON 7.

Tutti i nostri utenti devono sentirsi Re e Regine e governare il ciclo di vita di asset e prodotti in modo agile ed efficace da un’unica piattaforma.

 

THRON 7 in tre parole

Re e Regine, dicevamo.

È proprio ispirandoci a questa metafora che abbiamo ben chiaro cosa diventerà, release dopo release, THRON 7.

Ogni singola funzionalità, avrà l’obiettivo di rendere ancora più forte la visione di insieme relativa al contenuto come unione di asset e prodotti.

Per farlo, ci affideremo ai tre pilastri di sempre.

  • Innanzitutto, la centralità dell’utente. Qualsiasi funzionalità della piattaforma alimenta la potenza del Trono.
  • Grande attenzione, poi, alla governance. Noi ce la immaginiamo come lo scettro dell’utente.
  • Ultimo aspetto, ma non meno importante, l’autonomia. La vera e propria corona che chiunque utilizzi THRON deve poter indossare.

Solo così il Trono diventerà ancora più Trono.

 

Il nuovo regno ha inizio dai workflow

Solo se informazioni, asset digitali e relativi flussi sono riuniti all’interno di un unico tool la collaborazione può essere davvero efficiente.

THRON WORKFLOW è senza dubbio la prima conquista che questo nuovo regno porta con sé. Il primo importante rilascio dall’arrivo della settima generazione della nostra piattaforma.

E l’impronta di THRON 7 è evidente.

In primo luogo, l’interfaccia del builder per creare i flussi è totalmente no-code. L’autonomia, ricordi?

Disegna i flussi in autonomia

Inoltre, la governance è totale perché ogni step del workflow, inclusi lo scambio di feedback e la delivery sui canali finali, avviene esclusivamente all’interno della piattaforma.

Ma non vogliamo ripeterci: ne abbiamo già parlato in questo articolo.

 

Verso una nuova idea di ecosistema digitale

THRON WORKFLOW è solo il primo passo di THRON 7.

Non sottovalutiamo l’importanza di funzionalità specifiche per gestire contenuti, prodotti e processi, anzi.

Tuttavia, in un contesto così fluido come quello attuale, in cui si parla di continuo di omnicanalità e di esperienze utente centralizzate, occorre andare oltre.

Oltre alla semplice convergenza tra DAM e PIM.

L’obiettivo? Offrire ai brand un ecosistema digitale che li supporti in modo capillare.

I brand che utilizzano tool verticali per gestire porzioni specifiche della content strategy stanno riscontrando limiti sempre più evidenti.

Perché rinunciano alla governance. E tendono fare il pieno di costi (evitabili).

C’è differenza tra gestire un contenuto e governarlo.

Ed è proprio quest’ultima la direzione intrapresa.

Crediamo sia questo il percorso giusto per il nostro Trono.

Rimanendo consapevoli tanto della nostra storia quanto delle sfide future che devono affrontare i nostri clienti.

 

Contattaci per avere maggiori informazioni su
THRON 7